Indice contenuto
    Add a header to begin generating the table of contents

    Vuoi per colpa dei ritmi sempre più frenetici cui uomini e donne sono costretti a sottostare, vuoi perché il tempo da dedicare allo svago e a se stessi è sempre più carente, quando si gira la chiave nella toppa e si fa finalmente rientro a casa, c’è assolutamente bisogno di dedicarsi ad un’attività che permetta di rilassare tanto il corpo quanto la mente.

    E non c’è niente di meglio, al termine di una lunga giornata, soprattutto se fredda, di un bel bagno caldo che favorisca quella sensazione di benessere di cui siamo tanto affannosamente in cerca.

    come fare un bagno caldo rilassante

     

    D’altro canto non potrebbe essere altrimenti: tra figli da scarrozzare qua e là e turni lavorativi impossibili che spesso non ci lasciano neppure il tempo di respirare, commissioni da fare in giro per la città, traffico insostenibile che ci fa perdere minuti preziosissimi e pulizie domestiche, il bisogno di immergersi in una vasca colma d’acqua e di staccare da tutto il resto, fosse anche solo per venti o trenta minuti, è assolutamente fisiologico.

     

    Concedersi un bagno caldo rilassante è dunque un regalo che facciamo a noi stessi.

    Una pausa dai cattivi pensieri e dai problemi, qualunque essi siano, da quella routine spesso soffocante che sembra non volerci dare scampo, dalla tensione che per forza di cose tendiamo ad accumulare durante la giornata lavorativa, un modo come un altro per ricaricare le pile e distendere i nervi quando la giornata si avvia ormai alla sua conclusione.

     

    Non basta naturalmente immergersi nell’acqua per assaporare fino in fondo tutti i benefici derivanti dal bagno caldo.

    Bisogna organizzare la nostra pausa relax sin nei minimi dettagli, preparando il contesto a dovere e facendo il possibile per ricreare una situazione che favorisca il relax ed il benessere.

    Prima di scoprire in che modo questo sia possibile, però, proviamo a passare in rassegna i vantaggi di un bagno tra le bolle.

    Quali sono i benefici di un bagno caldo rilassante?

    Tra i tanti benefici legati al bagno caldo, vale la pena soffermarsi immediatamente sul fatto che migliora in maniera notevole la qualità del sonno.

     

    Com’è possibile?

    Semplice: se fatto prima di andare a dormire, lo sbalzo termico, ossia il passaggio repentino dalla temperatura elevata dell’acqua al tepore delle coperte, concilia il sonno come nessun farmaco o integratore naturale al mondo sarebbe in grado di fare.

     

    Non è da sottovalutare, poi, l’effetto che questa piccola, ma preziosissima abitudine produce sul nostro metabolismo: lo accelera in maniera significativa, il che sta a significare che a margine di un bel bagno caldo ci si potrebbe concedere un piccolo snack senza dover fare i conti con il senso di colpa.


    Senza trascurare, naturalmente, i benefici che produce sul piano dell’equilibrio psico-fisico e, più in generale, sull’umore.

    Un piacevole momento di relax, quale può essere appunto l’immersione in una vasca colma di bolle, ritempra sia il corpo che la mente, sciogliendo le tensioni e accantonando, anche solo per poco, quei problemi che a volte ci sembrano esageratamente insormontabili e che quasi sempre si traducono in uno stato di stress dal quale è difficile uscire.

    Ridurre i livelli di cortisolo, che non a caso è meglio noto come ormone dello stress, azzererà completamente tutte le emozioni negative, nutrite fino al momento in cui il vostro corpo è entrato a contatto con quell’acqua, meravigliosamente bollente.


    A livello fisico, ancora, è doveroso sottolineare che un bagno caldo a fine giornata migliora la circolazione.

    Per questa ragione è particolarmente consigliato a chi, per motivi di lavoro, è costretto a rimanere a lungo nella stessa posizione, seduto o in piedi che sia.

     

    Allontana pertanto il rischio di insufficienza venosa, vene varicose e rottura dei capillari, un vantaggio che non è certo di poco conto.

    Scioglie inoltre i muscoli, soprattutto se, anziché restare immobili in ammollo, si lascia che l’acqua scorra liberamente: il getto continuo è una manna dal cielo, perché scioglie le tensioni muscolari e prepara il corpo, così facendo, ad un riposo appagante e rigenerante.

     

    E poi, anche se in pochi lo sanno, il bagno addolcisce la pelle.

    Possibile?

    Sì: considerando che è nel corso della notte che il corpo produce il maggior quantitativo di olio, preparare la pelle a questo momento è un’ottima strategia per far sì che, al risveglio, sia liscia e perfettamente idratata, come al termine di un percorso rigenerante in un centro benessere.


    Delle recenti ricerche hanno confermato, come se non bastasse, che il bagno caldo previene le allergie e funge da antinfiammatorio: nel primo caso, la teoria formulata dagli scienziati della Loughborough University hanno avuto modo di provare che la temperatura elevata dell’acqua elimina gli allergeni che si depositano sulla pelle, scongiurando così il rischio di una possibile crisi allergica.

    Nel secondo caso, invece, direzionare il getto su collo e testa per una manciata di secondi è un fantastico antidoto contro l’emicrania in quanto favorisce il relax di nervi e muscoli.

     

    cosa mettere nella vasca da bagno

    Una lista completa di come preparare un bagno caldo rilassante

    Dopo aver passato in rassegna tutti i benefici legati al bagno caldo, non resta che capire come lo si possa fare al meglio e quali dettagli non vadano assolutamente trascurati affinché il corpo e la mente possano trarre il massimo beneficio da questa piacevolissima esperienza.

    Ecco allora una lista di consigli da memorizzare e di cui far tesoro per assaporare in modo completo la pausa relax che abbiamo deciso di concederci:

     

     

    - Non rispondere al telefono per problemi di lavoro: la minima distrazione, che si tratti di un sms o di una telefonata non fa differenza, potrebbe compromettere in maniera irreversibile la buona riuscita della tua missione relax.

    Anche gli amici, il partner e la famiglia, almeno per un pochino, possono aspettare.

     

    Tenere lo smartphone in bagno può essere utile in caso di imprevisti, ma in questo caso inserisci la modalità silenziosa.

    Non pensare neanche lontanamente di utilizzarlo nella vasca mentre è sotto carica: utilizzare apparecchi collegati a fili elettrici, mentre si hanno le mani bagnate, potrebbe essere letale.

    E non dimenticare, giacché ci sei, di avvisare chiunque sia in casa, che è espressamente vietato disturbarti mentre ti stai godendo il tanto agognato bagno caldo;

     


    - Spegni qualunque fonte di luce artificiale non necessaria: non ha senso, quando si ha bisogno di favorire il relax, illuminare la stanza da bagno a giorno.

    Anzi, nella maggior parte dei casi si ottiene l’effetto contrario e si perde quindi la possibilità di assaporare a pieno i mille benefici del bagno.

    Meglio accendere una piccola luce o, se hai tempo, posiziona delle candele qua e là e creare, in questo modo, un’atmosfera calda e rasserenante.

    E se credi nell’aromaterapia, scegli dei ceri dalla fragranza delicata e inebriante come, ad esempio, l’ylang-ylang o la vaniglia nera;

     


    - Posiziona preventivamente l’accappatoio o il telo di cotone su una fonte di calore: sarà bellissimo, non appena uscirai dalla vasca da bagno, dopo la tua intimissima mezz’ora di relax, avvolgere il corpo in qualcosa di caldo.

    Al di là della piacevole sensazione che ne deriva, si consiglia di farlo perché è meglio che il corpo disperda il calore accumulato in maniera graduale e non brusca;

     


    - Versa nell’acqua degli oli essenziali, oppure del bagnoschiuma profumato: immergersi in una nuvola impalpabile di schiuma che sa di cocco, di vaniglia, di limone o di the verde regalerà al corpo e alla mente un’impagabile sensazione di benessere.

    Scegli un bagnoschiuma tradizionale se la tua pelle è normale, opta invece per gli oli nel caso in cui tu sia alle prese con problemi di secchezza e di eccessiva aridità;

     


    - Non dimenticare i sali da bagno: credere che siano superflui sarebbe un gravissimo errore, visto che la loro formulazione è tale non solo da colorare e rendere l’acqua profumata, ma anche da favorire la microcircolazione.

    Quelli estratti dal Mar Morto, in particolar modo, intensificheranno ulteriormente la tua esperienza rilassante e rigenerante. A questo punto, non ti resta che immergerti, bada bene, però, di entrare in vasca con cautela appoggiandoti bene con le mani, per avere sostegno in caso di fondo scivoloso;

     

     

    - Aumenta la temperatura dell’acqua in maniera graduale: va da sé che immergersi a crudo in una vasca in cui ci sono 40° non sia assolutamente piacevole, per cui abbi cura di aumentarla piano piano, senza esagerare. E ricorda che l’acqua non deve mai superare i 38°, che è la temperatura ideale per favorire la naturale eliminazione delle tossine e per agevolare la distensione di muscoli e nervi.

    Qualora fosse più bollente, i benefici del bagno si annullerebbero e, anzi, si corre il rischio di vaso-dilatazione;

     


    - Non restare in acqua troppo a lungo. La durata ideale del bagno caldo è di 20, massimo trenta minuti. La temperatura così alta favorisce la disidratazione, ragion per cui rimanerci più del dovuto potrebbe causare qualche problema;

     


    - Assicurati di trovare sin dal principio una posizione comoda, procurati quindi un piccolo cuscino, oppure arrotola un asciugamano, facendo in modo che collo e testa possano contare su un sostegno adeguato.

    Puoi approfittare di questa lunga pausa relax, peraltro, per coccolarti ulteriormente e rigenerare la pelle del viso con una maschera da tenere in posa per tutta la durata del bagno: energizzante, idratante o nutriente, a seconda delle tue esigenze;

     


    - Per favorire un relax a 360°, prima di immergerti tra le bolle, crea una playlist musicale che sia di tuo gradimento.

    Opta per il tuo artista preferito, oppure per una compilation di suoni della natura o di melodie zen: quest’ultime, in particolar modo, hanno un comprovato potere distensivo;

    link a spotify di alcune playlist: https://open.spotify.com/album/49hvaPMhm5roC6MGtaIaqS

     


    - Quando l’acqua si sarà ormai raffreddata, e sarà tempo di uscire dalla vasca, non dimenticare di regalarti un’ultima, ma fondamentale, coccola. Impugna il soffione e passa il getto d’acqua tiepida su ogni singola parte del corpo, senza trascurarne nessuna. Questo gesto servirà sia per eliminare le tracce di bagnoschiuma dalla pelle, che per riattivare la circolazione dopo il tempo trascorso immobili e in totale relax;

     


    - Dopo il bagno, nel momento in cui il tuo corpo sarà totalmente asciutto, ricorda di idratarlo a dovere. Massaggia gambe, braccia, addome e petto con della crema idratante, oppure con un olio profumato, che renderà la pelle straordinariamente liscia e morbida.

    Una selezione di prodotti utili consigliati da Vita Quality

    Condividi pagina