L'alimentazione per un atleta gioca un ruolo fondamentale

Cerchiamo di capire che ruolo ha l'alimentazione per un atleta. Certamente fondamentale, è impossibile pensare ad un buon allenamento se non abbiniamo anche una corretta alimentazione, perché entrambi costituiscono un binomio che migliora notevolmente la prestazione dello sportivo.


Chiaramente il discorso cambia se parliamo di atleti amatoriali o professionisti, se si pratica attività fisica, giusto per mantenersi in forma in maniera moderata, due volte a settimana, non ci sono delle particolari accortezze da tenere, purché l'alimentazione sia sempre varia, ma chiaramente se parliamo di atleti agonisti, che praticano sport tutti i giorni, per più ore al giorno, chiaramente il discorso cambia.

 

Un aspetto importante è quello di bilanciare tutti gli alimenti durante la giornata in base all'intensità, alla fase dell'allenamento, all'orario dello stesso.

Gli alimenti hanno un ruolo importante perché devono fornire la giusta dose di energia allo sportivo, devono sostenere il suo stress psicofisico e aiutarlo sia a rafforzare che mantenere la massa muscolare.

 

Alimenti immancabili dalla tavola di uno sportivo sono sicuramente:

  • pane,
  • pasta,
  • riso,
  • patate,

che garantiscono una buona dose di energia;

proteine animali e vegetali come:

  • pesce,
  • carne,
  • uova,
  • legumi,

i grassi vegetali e animali, ad esempio tra i vegetali l'olio extravergine d'oliva, piuttosto che la frutta secca o la frutta a guscio, rappresentano una fonte importantissima.

 

Un altro nutriente essenziale è sicuramente l'acqua.

Per un atleta i rischi della disidratazione sono notevoli, possono arrivare a compromettere la prestazione, comportare perdita di peso, di massa ossea, di massa muscolare e ridurre notevolmente le funzioni mentali e la prontezza di riflessi.

Questo articolo è stato realizzato da Vita Quality in collaborazione con la Dott.ssa Federica Delli Noci

Le informazioni presenti in questo video sono di carattere generico e sono fornite a scopo educativo e di intrattenimento. Pertanto, ogni decisione presa sulla base di queste indicazioni dev’essere intesa come personale e secondo propria responsabilità. Un programma alimentare indicativo infatti, non può in ogni caso sostituirsi alle scelte del Medico, che rimane sempre il decisore ed il responsabile finale.

francesca-delli-noci

Dott.ssa Federica Delli Noci

Dietista - Specializzata in Scienze dell’Alimentazione.

Si è laureata in Dietistica presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma con la votazione di 110 e lode e in seguito ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze dell'Alimentazione presso l'Università degli studi di Firenze. Appassionata di sport, ha conseguito il diploma di perfezionamento in nutrizione sportiva presso la Scuola di Nutrizione e Integrazione nello Sport. Regolarmente iscritta all'ordine dei dietisti della provincia di Verona, attualmente svolge la sua attività libero professionale presso studi e poliambulatori specialistici di Verona e provincia occupandosi del trattamento nutrizionale di: sovrappeso, obesità e patologie quali diabete, ipertensione arteriosa, dislipidemie, patologie epatiche e renali. Offre consulenze nutrizionali personalizzate per sportivi, donne in gravidanza e allattamento, bambini e adulti che necessitano di percorsi di educazione alimentare. Sempre in costante aggiornamento professionale, organizza periodicamente incontri informativi finalizzati alla promozione di una corretta alimentazione abbinata ad uno stile di vita sano e attivo.

Condividi pagina