Indice contenuto
    Add a header to begin generating the table of contents

    Oggi sembra più complesso crescere i figli, in realtà il lavoro del genitore è sempre stato molto duro.

    Ovviamente si tratta di un impegno che riempie di gioia, ma anche di una questione delicata.

    Formare un’altra vita umana, dopo averla messa al mondo, è uno sforzo costante che richiede impegno, dedizione, amore e alcune buone regole da seguire per un’educazione valida e per uno stile di vita sano.

    benessere bambini

    Anche se i tempi cambiamo, la realtà che accomuna tutti i genitori è solo una: i figli sono il bene più prezioso e per questo vengono sempre prima di tutto.

    Tuttavia è bene imparare ad avere un delicato equilibrio di elementi per evitare di essere troppo morbosi, troppo protettivi o troppo concessivi nei loro confronti.

    L’obiettivo è farli stare bene e quindi è importante imparare a lavorare su quelli che sono gli aspetti più importanti per la loro vita di oggi e per il loro futuro.

    Migliorare il benessere dei bambini

    Si parla spesso di benessere dei bambini e di come è possibile lavorare per rendere la loro vita migliore.

    Potrebbe sembrare quasi riduttivo parlare di benessere e talvolta qualcuno potrebbe cadere in errore.

    Quando si parla di benessere non si intende infatti il bene materiale, non importa che possiate comprare ad un bambino o ragazzino un vestito firmato o l’ultimo modello di smartphone.

    Tutt’altro.

    Si parla di benessere quando si ha di fronte un giovane sano, ben formato, con uno stato di salute mentale e fisica ottimale.

     

    Non dovete quindi pensare solo a quello che potete o non potete dargli, né tanto meno solo alla sua salute fisica.

    La mente anche nei bambini ha un impatto determinante, non solo in quello che sono oggi, ma anche in quello che saranno domani.

    Promuovere il loro benessere vuol dire evitare l’insorgenza di patologie in età adulta e soprattutto costruire un bagaglio forte che possa accompagnarli per tutta la vita.

     

    I ragazzini devono imparare a stare bene, quindi comprendere la vita che li circonda e comprendere anche come sia strutturato il mondo, facendo leva su quelle che sono le risorse di un bambino.

    Non bisogna tamponare, ma bisogna piuttosto prevenire e instradare il bambino a seguire la via più congeniale.

     

    Un esempio pratico è il caso in cui vanno affrontati piccoli dolori o sofferenze.

    Il genitore, che non vorrebbe mai il male del proprio figlio, non deve fornirgli lo strumento per evitare questo problema, ma piuttosto quello per imparare ad affrontarlo e passare oltre.

    Il focus sulla salute mentale è importante perché la mente e lo spirito di ogni bambino sono tele bianche, devono quindi essere allenate e promosse.

    Non possono essere lasciare andare, da questo dipenderà l’affermazione nel lavoro, l’autostima, la gestione delle emozioni.

     

    Uno dei compiti importanti che avrai sarà quello di determinare la presenza del bambino all’interno del gruppo sociale.

    Dovrai quindi insegnargli a far parte di un gruppo, confrontandosi con gli altri e lavorando sull’inclusione. L’uomo per sua natura è un animale sociale, a qualunque età.

    Tuttavia quando si è bambini si creano quelle strutture sociali che poi si trovano anche da adulti. Le divisioni, i gruppi, l’appartenenza, la rivalità. In quanto genitore hai tra gli obiettivi quello di educare il piccolo al rapporto con gli altri e con l’ambiente che lo circonda, anche per il giusto inserimento nell’ambiente scolastico.


    Nel complesso il ruolo di genitore è molto delicato e può sembrare un macigno qualche volta.

    Accompagnarli nel percorso della crescita vuol dire lavorare su tanti aspetti, ed è importante che vi sia un equilibrio di tutti gli elementi per crescere un figlio sano.

    L’importanza dell’attività fisica nella crescita del bambino

    benessere bambini sport

    L’attività sportiva è un elemento essenziale nella crescita di ogni bambino.

    Serve a determinare non solo un fisico sano e robusto, ma anche una serie di benefici che prescindono dal corpo e abbracciano la sfera sociale.

    È importante quindi che tu possa stimolare il piccolo ad approcciare ad una disciplina a sua scelta, tenendo conto di quelle che sono le sue preferenze e abilità.

    Lo sport in generale è uno strumento molto utile per la prevenzione delle malattie, nel caso dei bambini permette di sviluppare un’ottima muscolatura, di lavorare sullo scheletro e di evitare disagi emotivi.

    • Oltre ad irrobustire lo spirito,
    • aiuta a migliorare il rapporto con l’altro,
    • riduce lo stress e l’ansia,
    • migliora la capacità di apprendimento,
    • aiuta a fare gruppo.

     

    L’attività motoria ha risvolti sul piano psicologico, educativo e sociale.

    I bambini iniziano ad imparare i valori della comunicazione, del lavoro di gruppo, affrontano i primi problemi e si scoprono intraprendenti, coltivano le passioni, sviluppano il rispetto per gli altri.

    Ci sono molti sport tra cui scegliere, oggi anche molti più del passato.

    Ovviamente è bene passare sempre per il medico pediatra per un consiglio su quale disciplina sia più adatta a tuo figlio.


    Si va dagli sport individuali come la ginnastica o le arti marziali a quelli collettivi come la pallacanestro, calcio, volley.

    Oltre a fornire degli spunti utili e verificare che il suo corpo sia pronto per sostenere un allenamento periodico, è bene anche dare il buon esempio, affinché il bambino sia stimolato a fare altrettanto.

    Quindi, muovetevi con i bambini, fate fare loro dei giochi all’aperto o insieme, stimolateli a sviluppare il fisico senza cadere nell’agonismo e senza tartassarli per farli intraprendere delle strade che non vogliono, stabilite dei tempi per le uscite lontani da giochi e videogames.

    Tutto questo apporterà dei benefici nel breve termine, ma anche nel lungo periodo.

    L’importanza di una corretta alimentazione

    bambini mangiare sano

    Un altro punto fondamentale per la crescita del tuo bambino è l’alimentazione. Dovrai infatti prestare sempre massima attenzione durante tutto il corso della sua vita.

    I genitori hanno il compito di mostrare ai piccoli come seguire una dieta sana, bilanciata e mai monotona.

    Questo vuol dire non solo preparargli cose gustose, ma salutari con il giusto mix di proteine, carboidrati, vegetali, zuccheri e grassi, ma anche spiegando loro come limitare gli zuccheri, i grassi, favorendo le vitamine e gli alimenti ricchi di nutrienti.

    Dare una semplice alimentazione sana non basta, il bambino infatti da adolescente inizierà ad uscire per conto proprio e sarà quindi responsabile anche dei suoi pasti.

    È chiaro che in qualità di genitore non puoi vietargli qualche merendina o uno sfizio e offrire al bambino solo verdure e cose salutari, dovrai trovare il giusto bilanciamento di tutti gli elementi, aiutandolo a comprendere perché è fondamentale mangiare le verdure, fare cinque pasti, evitare cibi fuori pasto, ecc.


    Per iniziare attieniti al fabbisogno nutrizionale del bambino secondo la sua età.

    • Crea dei piatti che possano essere interessanti per il suo palato e quindi preferisci il pesce o della carne magra, limita il consumo di uova e carni grasse.
    • Limita i formaggi, aumenta il consumo dei legumi, non dimenticare mai frutta e verdura.
    • Condisci in modo leggero le pietanze, ma cerca di utilizzare la fantasia per renderle più gustose o accattivanti.
    • Concedi qualche sfizio, un biscotto o una merendina, ma fai capire a tuo figlio che non può mangiare sempre, ogni volta che ha fame o alimenti troppo grassi.
    • Insegnagli anche l’importanza di bere molta acqua, limitando l’uso di bevande gassate o zuccherate che sono deleterie per l’organismo e anche per i denti.

    Visite mediche e prevenzione nei bambini

    benessere figli

    La prevenzione è fondamentale nei bambini quanto negli adulti.

    Ovviamente può essere più complessa perché diversamente dall’adulto il bambino non ha consapevolezza di quello che viene fatto per prevenire eventuali problemi e vive la visita medica come qualcosa di traumatico.

    Puoi controllare la crescita e lo sviluppo del bambino seguendo tutti gli accorgimenti che ti vengono suggeriti dal pediatra.

    Questo vuol dire fare controlli periodici per parametri standard ed eventuali approfondimenti in caso di richieste specifiche. Per il bambino comunque è fondamentale fare dei controlli periodici per la vista, i denti, la postura.

    Tutti elementi basilari che pongono le basi dello sviluppo da adulti.


    Per le visite può aiutarti scegliere medici specializzati per bambini che hanno un approccio differente e sono sicuramente più qualificati per la prevenzione e la cura dei più piccoli.

    Inoltre in questi casi anche l’ambiente viene sviluppato per essere più gradevole e meno traumatico, quindi è la scelta ideale.


    Accompagna sempre all’interno il bambino e segui alcuni accorgimenti per evitare che il tutto sia traumatico.

    Cerca di spiegargli cosa deve fare e per quale motivo, se invece è proprio piccolo cerca di distrarlo con giochi e divertimento. Infatti con queste tecniche il neonato, senza soffermarsi su quanto sta accadendo, non proverà alcun dolore o fastidio.


    Oggi si pone un problema molto importante e delicato, la postura dei bambini.

    Un tempo non esistevano i computer, gli smartphone ed erano meno legati all’utilizzo della televisione e dei videogames.

    Il mondo è cambiato e quindi bisogna prestare ancor più attenzione.

    Sin dalla nascita infatti possiamo sviluppare dei problemi posturali che poi si possono acuire durante l’infanzia.

    Questo è uno di quegli elementi a cui bisogna fare molta attenzione. I bambini devono essere controllati, svolgere attività fisica, imparare ad avere una corretta postura.

    Questo di conseguenza vuol dire anche limitare le ore di utilizzo di dispositivi elettronici, stimolare la voglia di giocare, correre e divertirsi all’aria aperta contrastando la sedentarietà.

    Verificare che il bambino non abbia dolore alla schiena, problemi cervicali o plantari e che abbia una vista corretta.

    Tutti questi elementi infatti concorrono alla postura.

    Dalla vista, alla forma dei piedi, tutto deve essere correttamente valutato.

    Un piede piatto, una lieve miopia, sono elementi che nel tempo scompensano la postura e causano dolore e disturbi che poi vengono trascinati per tutta la vita.

    Scuola e famiglia: un lavoro in sincronia

    migliorare qualita di vita bambini

    I bambini devono imparare a vivere la vita familiare e lavorare su quella che è la loro vita a scuola.

    Quest’ultima è essenziale alla loro formazione e non implica solo l’istruzione, ma serve a costruire schemi e strutture che avranno per tutta la vita.

    Tu hai il compito di favorire l’istruzione, non solo accompagnandolo a scuola, ma anche seguendo la sua vita, le attività scolastiche, invogliandolo nelle materie che ama e aiutandolo con quelle più difficili.

    È importante comprendere che ogni bambino ha i suoi ritmi, ognuno è diverso dagli altri e spetta ai genitori comprendere in che modo è possibile costruire e mantenere il delicato rapporto tra scuola e famiglia.


    Se tuo figlio dimostra delle difficoltà è importante non solo aiutarlo a svolgere i compiti, ma anche dialogare con le insegnanti per capire dove nasce il problema.

    Talvolta per i bambini i deficit di apprendimento possono avere richiami legati alla salute, come ad esempio miopia o disturbi che non si palesano propriamente.

    Possono inoltre esserci problemi sociali, difficoltà di inserirsi nel gruppo per qualche motivo o stress emotivo derivante da cose percepite a casa come un clima di tensione, genitori che si separano, liti familiare o anche semplici discussioni incamerate.


    I bambini hanno una percezione molto delicata di quello che gli sta intorno e ne fanno un macigno che poi può trasparire in ambiti differenti.

    Per questo motivo è essenziale tenerli sempre lontani da problematiche, discussioni o attività che non li riguardano.

    I bambini devono crescere sereni, senza farsi carico dei problemi degli adulti, vivendo la loro innocenza e godendo del supporto dei genitori in ogni occasione possibile, anche la più complessa.

    Il dovere dei genitori è sempre quello di lavorare cooperando, a prescindere dalla loro situazione sentimentale, fornendo ai piccoli tutti gli strumenti per la loro crescita.

    Condividi pagina