Indice contenuto
    Add a header to begin generating the table of contents

    I bambini quando iniziano a frequentare la scuola possono assumere delle posture scorrette che negli anni potrebbero compromettere la loro salute e contribuire all’insorgenza di specifiche malattie.

    Se hai dei figli, sai sicuramente come è difficile correggere i loro comportamenti, soprattutto se si trovano in contesti nuovi e in compagnia dei loro coetanei, per questo è necessario intervenire immediatamente e insegnare ai più piccoli come mantenere una postura corretta.

     

    Assumere posture scorrette per un lungo periodo e specialmente durante i primi anni della scuola dell’infanzia può portare ad uno sviluppo disomogeneo della muscolatura e provocare non soltanto dolore e fastidio, ma anche determinare una minore flessibilità e l’atteggiamento di dorso curvo.

    Vista l’importanza di una postura corretta a scuola e quanto le cattive abitudini possano influire sulla salute psico-fisica del tuo bambino anche in futuro, è opportuno educarlo insieme agli insegnati ad assumere atteggiamenti sani, senza sottovalutare che è sempre opportuno controllare periodicamente la crescita dell’apparato muscolare e scheletrico con l’ausilio di specialisti.

     

    Anche il Ministero della Salute ha evidenziato come sia fondamentale preservare la salute dei bambini e ha stilato una serie di consigli che gli insegnati, gli educatori e soprattutto i genitori devono seguire per evitare che i bambini possano assumere delle posture scorrette, vediamo insieme quali sono e come puoi attuarle anche per i tuoi figli.

    postura corretta a sucola

    Cosa comporta una postura scorretta

    Prima di analizzare quali sono le regole è opportuno sottolineare quali problemi potrebbero insorgere e compromettere la salute dei tuoi bambini.

    Una postura scorretta, soprattutto durante la fase della crescita, potrebbe generare delle asimmetrie della colonna vertebrale, che con il trascorrere degli anni, potrebbero aggravarsi.

     

    Oltre al dolore fisico che può generare una postura scorretta, con il tempo potrebbero soffrire di scoliosi o di altre patologie muscolo scheletriche, quindi come sempre il consiglio è quello di “prevenire è meglio che curare”.

    Insegnare ai bambini come stare seduti a scuola o mentre si gioca o fanno i compiti è solo il primo passo, infatti è sempre consigliabile associare una sana ed equilibrata alimentazione e una corretta attività fisica.

    Evitare zaini pesanti o carichi troppo eccessivi

    Recenti statistiche hanno evidenziato come i bambini indossano quotidianamente uno zaino che corrisponde al 20% del loro peso corporeo e in alcuni giorni raggiunge picchi anche del 30%.

    Infatti molto spesso con uno zaino pesante il bambino tende a piegarsi in avanti per poter sostenere il peso e tende a camminare curvo con la schiena cercando di tenere in alto la testa.

    Per non parlare quando vediamo alcuni bambini non solo con una zaino pesante, ma in aggiunta con una cartellina da disegno nella mano destra e la borsa da ginnastica nella sinistra.

     

    Nonostante la colonna vertebrale di un bambino sia in grado di sostenere dei carichi, appesantire la muscolatura ogni giorno potrebbe compromettere l’elasticità e provocare un atteggiamento curvo.

    Per ovviare a questo problema, è opportuno decidere con gli insegnanti di poter condividere tra i bambini i libri o di far portare un solo libro per due.

    Un’ottima soluzione sarebbe quella di installare nella scuola degli armadietti, così da poter alleggerire il carico degli zaini.

    Se lo accompagni a scuola tu, aiutalo a portare lo zaino...

    Come indossare correttamente lo zaino

    Non soltanto il trasporto di carichi troppo pesanti potrebbe causare problemi alla schiena dei bambini, ma anche indossare in maniera scorretta gli zaini è una delle cause che può determinare la scoliosi o altre patologie muscolari.

    • Per indossare nel modo corretto lo zaino ed evitare posture ingobbite o storte, è necessario distribuire i pesi: posizionare all’interno dello zaino, nella zona in prossimità dello schienale i libri più pesanti e poi procedere con l’introduzione degli altri oggetti.
    • È buona norma chiudere correttamente le aperture a soffietto sui lati dello zaino e regolare gli spallacci sulla stessa linea in modo che il peso non gravi su una delle spalle, ma venga distribuito in maniera uniforme. I bambini tendono sempre ad allargare e allungare gli spallacci, quindi assicurati di fissarli prima di accompagnarlo a scuola e che la cartella non scenda al livello dei glutei.
    • Per indossarlo bisogna fare molta attenzione ad alzarlo da terra, perché il rischio di farsi male alla schiena è alto, quindi va insegnato ai nostri figli come alzare i pesi correttamente. Un grande aiuto è quello di appoggiare lo zaino sul banco di scuola e poi indossarlo così da evitare movimenti e torsioni dorsali sbagliate.
    • Sappiamo benissimo che i bambini sono attivi, corrono e giocano, ma non è opportuno correre quando si ha un peso sulle spalle, perché oltre a scompensi alla colonna vertebrale, c’è il rischio caduta e di farsi male.

    postura con zaino scuola

    Inserisci questa infografica sul tuo sito

    Copia e incolla questo codice:

    Quale zaino acquistare

    Negli ultimi anni sono stati commercializzati degli zaini dotati di ruote, una sorta di trolley per bambini, uno strumento utile per evitare di sovraccaricare i muscoli della schiena.

    Questo particolare tipo di zaino può essere facilmente trascinato con l’ausilio di una maniglia ergonomica o all’occorrenza essere indossato sulle spalle.

    Ti suggeriamo in ogni caso di evitare di riempire il trolley con troppi libri, altrimenti non avrai nessun effetto positivo e il bambino sarà costretto ad esercitare maggiore forza per trascinarlo, compromettendo l’elasticità dei muscoli.

    Un eccessivo peso nel trolley potrebbe comportare contratture e strappi lombari, soprattutto se viene esercitata troppa pressione o se si adotta un’andatura troppo veloce, inoltre sollevare il trolley per salire sul marciapiede, o sui scalini della scuola, può provocare degli strappi muscolari.

    In alternativa, agli zaini con le ruote, la tradizionale cartella con spallacci va comunque bene, basterà solo che acquisti un modello con uno schienale imbottito e con delle bretelle regolabili.

    Non guardare solo i colori e i disegni dello zaino, ma verifica che sia comodo ed ergonomico.

     

    Zaini scuolablank

    Trolley scuolablank

    Educare il bambino a casa per l’assunzione di una postura corretta

    postura sbagliata compitiLe classi delle nostre scuole sono sempre molto affollate e non sempre gli insegnanti riescono a correggere le posture di tutti i bambini, complice anche la confusione e la mancanza di una corretta educazione, per questo per insegnare al bambino ad assumere la postura ideale bisogna approfittare delle ore di studio trascorse a casa.

     

    Quando il tuo bambino è a casa e sta svolgendo i compiti, osserva la sua postura e se curva la schiena troppo in avanti o scrive sporgendosi verso un lato, invece di stare dritto, insegnagli qual'è il modo corretto di stare seduto.

     

    Nei giorni seguenti, osservalo e analizza se ha adottato i tuoi insegnamenti, in questo modo sarà più semplice comportarsi allo stesso modo anche durante le tante ore trascorse in classe.

     

    Se il bambino si curva con la schiena avvicinando troppo la testa ai libri, potrebbe essere anche un segnale che la vista ha bisogno di un controllo oculistico.

    Porre attenzione alla postura, mentre il bambino è seduto, è importantissimo per evitare l’insorgere in età adulta di problemi all’apparato muscolo- scheletrico, come il classico mal di schiena o la lombalgia.

     

    I bambini assumono posture particolarmente inadatte soprattutto quando stanno giocando o quando spendono del tempo davanti alla tv o ad altri dispositivi elettronici (videogiochi, tablet, computer), quindi il tuo compito è quello di aiutarlo a mantenere una postura corretta.

    Leggi questo articolo sulla I-gobba 

     

    Per evitare che assuma posizioni scorrette, puoi organizzare un’area gioco con delle sedie dell’altezza giusta del tuo bambino e posizionare gli schermi ad una distanza e ad un’altezza tale da evitare posizioni curve o scomposte che potrebbero disallineare la colonna vertebrale e provocare anche scoliosi.

    È importante sottolineare che bisogna educare il bambino ad una corretta postura anche quando non è seduto, magari quando cammina per strada o si diverte al parco, solo in questo modo imparerà da solo a non assumere posizioni sbagliate.

     

    Non esitare a correggerlo con un tono deciso e fermo quando si siede in maniera scomposta, è utile per la sua salute e, anche se non lo accetta in un primo momento, dopo diverse volte imparerà a seguire le tue indicazioni.

    postura sui banchi di scuola

    Inserisci questa infografica sul tuo sito

    Copia e incolla questo codice:

    Controlli globali della salute del bambino

    Sembra superfluo sottolinearlo, ma è sempre opportuno monitorare il tuo bambino tramite controlli medici specialistici per assicurarti che non abbia problemi all’apparato muscolare e scheletrico.

     

    Se osservi degli atteggiamenti che possono far presagire un problema alla schiena, rivolgiti subito ad uno specialista, in particolar modo se il tuo bambino ha un’età compresa tra i 7-10 anni, quando si trova nel pieno della fase evolutiva, in questo modo potrai evitare che si manifestino patologie come la scoliosi idiopatica, dorso curvo e mal di schiena.

     

    I controlli non devono essere mirati esclusivamente all’apparato muscolare o scheletrico, ma è necessario un check-up completo per togliere ogni dubbio e avere la certezza che il tuo bambino sia in perfetta salute.

    Se hai ancora dei dubbi su come prevenire le patologie alla schiena, puoi rivolgerti ad un posturologo che saprà anche consigliarti come insegnare al tuo bambino quali sono le corrette posture da assumere da seduti o in posizione eretta.

    Una corretta e frequente attività fisica

    attivita fisica scuolaPer evitare problemi alla schiena non è soltanto importante eliminare le cattive abitudini, ridurre il carico degli zaini o controllare la salute, ma promuovere l’attività fisica.

     

    Lo sport, soprattutto nel periodo della crescita, è fondamentale per allenare la muscolatura del dorso che sostiene la colonna vertebrale del bambino.

    L’attività sportiva deve essere eseguita non soltanto a scuola, ma anche nel tempo libero per contribuire correttamente alla crescita psico-fisica.

    Molti studi affermano che vi siano degli sport che contribuiscono notevolmente allo sviluppo muscolare, mentre altri sono assolutamente non indicati, ma questo mito è assolutamente da sfatare: l’attività fisica se praticata correttamente e senza esagerare è un ottimo alleato nella crescita.

    Se il tuo bambino tende ad assumere posture non adeguate, ti suggeriamo di iscriverlo a dei corsi di nuoto, arti marziali, pallavolo o basket, sport che vengono definiti completi, visto che coinvolgono la maggior parte dei muscoli, compresi quelli della colonna vertebrale e sono comunque ottimi passatempi per aiutare il bambino a crescere e a socializzare.

    Anche se certe giornate i nostri figli sono carichi di compiti a casa, bisogna provare a gestire il loro flusso di lavoro in modo da ritagliare qualche ora di sport, altrimenti le loro giornate saranno solo ore e ore di sedute a scuola, a casa con in compiti e videogiochi.

    Collaborare con gli insegnanti e gli educatori per formare i bambini

    L’educazione di un bambino ad assumere una postura corretta può sicuramente partire dai genitori e all’interno delle mura domestiche, ma se tali insegnamenti non vengono impartiti anche a scuola gli sforzi saranno inutili.

     

    Gli insegnanti o gli educatori devono collaborare con i genitori per aiutare i bambini ad abituarsi ad una posizione corretta.

    • Si possono organizzare dei giochi o dei laboratori che spieghino come sedersi o stare in classe o far vedere dei video che illustrano come una postura scorretta possa compromettere la loro salute.
    • Sempre in accordo con gli insegnanti potrete decidere di diminuire la mole di libri da portare ogni giorno a scuola e privilegiare volumi a fascicoli, schede illustrative e l’utilizzo di dispositivi elettronici.
    • A scuola, durante le lezioni di educazione fisica sarebbe sempre opportuno inserire esercizi che mostrino come avere una corretta postura o che contribuiscano a potenziare i muscoli della schiena.

    Osservare la postura del bambino mentre dorme

    Non tutti sanno che durante il riposo si possono assumere delle posture scorrette che possono essere causa di risvegli notturni e dolori che si ripercuotono durante la giornata, quindi osserva il tuo bambino quando dorme per verificare che assuma una posizione ideale.

     

    Per evitare che assuma posizioni scorrette durante il sonno, evita di acquistare materassi troppo morbidi o troppo rigidi, cuscini troppo alti, ma privilegia l’acquisto di guanciali ergonomici e di materassi ortopedici.

     

    Importante è non permettere di utilizzare il tablet a letto perché si rischia una postura scorretta del collo con possibili cervicalgie.

    Anche la lettura di un libro o di un fumetto porta a cattive posture, se proprio non puoi farne a meno acquista una rete motorizzata in modo da alzare lo schienale e quindi portare la posizione più adatta alla lettura.

    Dare il buono esempio

    I bambini sono soliti emulare i comportamenti dei genitori, soprattutto quando sono ancora piccoli, di conseguenza per evitare che assumano cattive abitudini devi dare il buono esempio.

    Quando guardi la TV o usi tablet e smartphone, ricordati di assumere una postura corretta con la schiena diritta ed evita di inarcare la schiena in avanti, in questo modo il bambino osservandoti imiterà la tua posizione senza doverlo rimproverare.

     

    Mi raccomando, durante il periodo di “insegnamento”, cerca di evitare di assumere posizioni scorrette in qualunque contesto ti trovi, ottimo motivo per migliorare anche la tua postura.


    In conclusione, come abbiamo sottolineato più volte, è importante assumere una corretta postura sia a scuola che a casa quando si fanno i compiti, senza sottovalutare quelle situazioni in cui il bambino tende a rilassarsi e a posizionarsi in maniera scorretta (davanti al pc, mentre gioca o mangia), quindi cerca sempre di correggerlo con fermezza e collabora con gli insegnanti per promuovere stili di vita sani.

    Condividi pagina