Indice contenuto
    Add a header to begin generating the table of contents

    Il test di gravidanza è positivo!

    Sta per iniziare l’avventura più bella ed emozionante della tua vita. Avere un figlio è una sensazione che fa sentire energici, positivi, ricchi di speranze... e paure.

     

    I fatidici nove mesi sono un’altalena di sensazioni.

    Ti senti forte, ma al tempo stesso debole, a volte sei serena, altre ancora ti lasci prendere dai dubbi e da mille incertezze.

    Ti capita di piangere spesso e di sentirti in colpa perché non riesci a essere forte e sicura di te.

    Questi stati d’animo non devono assolutamente preoccuparti, è tutto normale!

    Le fluttuazioni ormonali influiscono non poco sull’umore e i cambiamenti fisici ti stancano e ti lasciano dubbiosa.

    come vivere una gravidanza serena

    Lascia da parte i timori e i racconti relativi al parto.

    Non sarà una passeggiata o forse sì, ma tutto dipende da come lo vivi.

    Ogni contrazione sarà lo step che ti avvicina al momento fatidico, quello in cui vedrai per la prima volta il visino tenero e buffo di tuo figlio.

    Quello del parto è l’unico dolore che ha un senso, un fine meraviglioso.

    La nascita ha un potere quasi taumaturgico perché è capace di cancellare all’istante la fatica e i timori che ti hanno accompagnato lungo tutto il percorso.

    Incinta e serena: scopri i consigli per stare meglio

    La scelta del ginecologo

    ginecologo gravidanza

    Il primo passo da fare, dopo aver scoperto di aspettare un bambino, è quello di trovare un buon ginecologo.

    Il dottore giusto è quello che ti permetterà di vivere una gravidanza serena, di guidarti attraverso alcune scelte e di fugare tutti i dubbi e le perplessità.

    Valuta alcuni aspetti durante il primo colloquio.

    • Il medico risponde volentieri alle tue domande?
    • È amichevole e gentile durante la visita? T
    • i senti a tuo agio nell’esporgli alcune cose che riguardano la sfera intima?


    Informati se lavora in ospedale e quindi potrà essere presente al momento del parto, valuta la distanza del suo studio dalla tua abitazione perché negli ultimi tempi i lunghi tragitti in auto possono risultare un po’ faticosi.

    Ricorda una cosa essenziale: tu sei l’unica a dover scegliere.

    Nessuno può influenzarti!

    Una sana alimentazione

    Quello che mangi e bevi in gravidanza influisce direttamente sulla tua salute e su quella del bambino.

    In linea di massima devi fare tre pasti principali più due spuntini leggeri.

    Privilegia frutta e verdura e non dimenticare una quota adeguata di proteine, grassi buoni e cereali integrali.

    Metti in tavola la varietà e prediligi condimenti leggeri, facilmente digeribili.

    Non dimenticare l’acqua, almeno due litri al giorno, possibilmente naturale e con un residuo fisso basso.

    Una sana alimentazione aiuta il bambino a crescere bene, ti fa sentire piena di energia, ma leggera e soprattutto ti tiene lontana dal sovrappeso.

    Lavorare si o no?

    gravidanza lavoro

    Se non hai particolari problemi e tutto procede bene, puoi continuare a dedicarti alla tua attività.

    Riempire la giornata vuol dire avere meno a tempo a disposizione per lasciarsi prendere da pensieri negativi o ansie ingiustificate.

    Non solo, la noia può alimentare un senso della fame che non esiste e portarti a fare più spuntini di quelli concessi.

    Via libera quindi al lavoro e a interessi che ti fanno sentire libera e appagata.

    Prendi però alcuni accorgimenti per migliorare le ore ad esempio in ufficio, come i cuscini lombari o da seduta che possono aiutare la tua postura.

    I dolori posturali in gravidanza

    I muscoli addominali si allungano di pari passo con la crescita del bambino.

    Il risultato è che perdono la loro naturale capacità di contrazione e la parte bassa della schiena non riesce più a mantenere una corretta postura.

    Non solo, le fluttuazioni ormonali causano diversi problemi alle articolazioni e ai legamenti.

    Ci sono diverse cose che puoi fare.

    La prima è tenere d’occhio la tua postura e correggerla, contrai leggermente l’addome e cerca di tenere allineati fianchi, spalle e orecchie.

    Se devi stare in piedi a lungo, appoggia un piede su uno sgabello o su una scatola, ad esempio, per alleggerire la tensione che grava sulla schiena.

    Cammina e cerca di tenerti in forma, pur senza esagerare.

    Il nuoto e gli esercizi in acqua sono particolarmente utili per i problemi che derivano dal mal di schiena e dalla cattiva postura.

    Farmaci, alcol e fumo in gravidanza

    gravidanza no alcool

    Tutto quello che consumi passa attraverso il sangue e la placenta, arrivando in questo modo al bambino. Il primo trimestre è quello più critico e implica una maggiore attenzione.

    Il tabacco aumenta il rischio di aborto spontaneo e parto prematuro.

    L’alcol può provocare gravi malformazioni fetali, problemi di sviluppo e crescita lenta del bambino.

    Il classico bicchiere di vino ogni tanto non dovrebbe creare problemi, ma se riesci a farne a meno è meglio, perché non ci sono bevande alcoliche più sicure delle altre (chiedi sempre consiglio al tuo medico di fiducia).

    Per quanto riguarda i farmaci cerca di attenerti scrupolosamente alle direttive del tuo ginecologo e di consultarlo prima di assumere qualsiasi rimedio, compresi vitamine e integratori.

    Fai una lista di tutti le medicine che prendi, compresi anche i medicinali da banco (OTC) perché alcuni possono essere tranquillamente assunti in gravidanza, mentre altri sono da eliminare immediatamente.

    Allo stesso modo non interrompere mai una cura prima di aver consultato lo specialista.

    Infezioni, raffreddori e luoghi affollati

    Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, la gravidanza non è una patologia, ma è innegabile che i nove mesi siano un periodo delicato in cui bisogna rivedere alcune abitudini per proteggere se stesse e il bambino.

    Il sistema immunitario di una donna incinta è messo alla prova in continuazione, è meno efficiente e la facilità di contrarre infezioni, anche le più banali come un raffreddore, è sempre in agguato.


    Lava le mani con un sapone antibatterico per almeno venti secondi.

    In inverno limita le perdite di calore con una buona tisana o una zuppa calda.

    Cerca di camminare a passo spedito ogni giorno per circa 30 minuti, mantieni basso lo stress e copriti la bocca e il naso quando ti trovi in luoghi affollati.

    Mantieni un livello adeguato di idratazione e porta in tavola tutti i cibi, come frutta e verdura, che rinforzano il tuo organismo.

    Il corso preparto

    gravidanza serena

    Il corso di preparazione al parto non è finalizzato soltanto al momento della nascita.

    Consideralo come un mondo nel quale vieni accolta e che ti permette di sentirti te stessa, di confrontarti con altre donne e di trascorrere in compagnia i mesi che precedono il lieto evento.

    Te lo consigliamo soprattutto se sei una neomamma perché ti permette non solo di apprendere alcune tecniche specifiche di rilassamento e di respirazione utili nella fase di travaglio, ma anche di informarti circa le prime cure da dare al neonato e su alcuni accorgimenti relativi all’allattamento.


    Scegli il corso che preferisci: dallo yoga, al Pilates, al maternal walking fino al training autogeno.

    Quello che conta è seguire le tue preferenze e quello che ti piace di più!

    Attenzione ai prodotti nocivi

    Una domanda che spesso le donne in gravidanza rivolgono al proprio medico riguarda la pericolosità o meno delle sostanze chimiche che respiriamo tutti i giorni, come quelle contenute nei detersivi di uso comune.

    Nel complesso, è sicuro utilizzare tali prodotti purché si prendano determinate precauzioni.

    • Quando pulisci, apri la finestra e assicurati che ci sia sempre un ricambio d’aria.
    • Indossa i guanti per proteggere le mani, maniche lunghe se la temperatura lo consente e cerca di tenere il viso lontano, per quanto possibile.
    • Fai attenzione ad alcuni detersivi, come quelli per pulire il forno, che contengono sostanze chimiche molto forti.
    • Non mescolare mai i vari detergenti, come candeggina e ammoniaca perché il mix che si viene a creare è tra i più tossici.
    • Se puoi usa detergenti naturali ed ecologici e acquista una scopa a vapore.

    Abbigliamento comodo e scarpe in gravidanza

    Una futura mamma non deve rinunciare a sentirsi donna.

    Via libera quindi a scarpe e vestiti che siano belli, alla moda, ma soprattutto comodi.

    Indossa scarpe basse, dimentica i tacchi alti a favore di un plateau largo e confortevole.

    Gli abiti premaman sono concepiti per farti sentire a tuo agio e si adattano alle varie fasi della gravidanza.

    Prediligi le linee morbide e scivolate; una cintura o un abito stretto in vita non sono confortevoli.

    La pelle, durante i nove mesi, è più delicata e può rivelarsi sensibile ai tessuti sintetici. Quando puoi scegli vestiti in puro cotone biologico e presta particolare attenzione alla biancheria intima che deve sostenere, ma non comprimere.

    No allo stress

    Gli effetti dello stress sull’organismo sono deleteri in gravidanza.

    Quando sei sotto stress il tuo fisico rilascia due ormoni come il cortisolo e l’adrenalina, è come se si preparasse a combattere.

    Al termine dell’evento che ha scatenato questa reazione, i due ormoni svaniscono e tutto ritorna alla normalità.

    Cosa succede se tali livelli non diminuiscono, soprattutto quando l’ansia e il nervosismo in gravidanza non ti lasciano un attimo di respiro?

    Stai male e questo stato negativo può influire sul bambino.


    Per abbassare i livelli di stress devi dormire abbastanza e svegliarti riposata, imparare ad allenare la respirazione e concentrarti sul respiro.

    Una decina di respiri lenti e controllati hanno il potere di calmarti e farti concentrare sul momento presente.

    Gli esperti hanno dimostrato che una buona tisana alla menta agisce come rilassante mentale e muscolare. Allenta la morsa che senti allo stomaco e allevia la nausea.

    Fai stretching, aumenta il dialogo positivo con te stessa e, se senti che i livelli di stress iniziano a sfuggire al tuo controllo, cerca l’aiuto di un professionista.

    Attività fisica

    L’esercizio fisico regolare in gravidanza allevia il mal di schiena, elimina la stipsi, riduce il rischio di sviluppare il diabete gestazionale e la preeclampsia, combatte i chili di troppo, migliora la tua forma fisica generale e rafforza il cuore.

    L’importante è che tu scelga un’attività adatta a essere praticata in gravidanza perché non tutti gli sport vanno bene.

    Lo yoga, il Pilates, la bicicletta, l’acquagym, sono perfetti per ottenere i benefici di cui ti abbiamo parlato senza sottoporti a stress inutili e ai rischi derivanti dall’attività fisica.

    Indossa un buon reggiseno, abiti comodi e traspiranti e non dimenticare di reintegrare i liquidi persi con il sudore bevendo almeno due litri di acqua.

    Riposare bene

    Il sonno è fondamentale per mantenere una buona salute fisica e mentale, soprattutto in gravidanza.

    Non ha importanza quante ore dormi (anche se dovrebbero essere almeno otto), quello che conta è che al risveglio tu ti senta in forma e piena di energia.

    Non sottovalutare l’importanza di un buon materasso.

    Durante la notte non hai il controllo della schiena e sei soggetta a prendere posizioni sbagliate che ti fanno svegliare con il mal di schiena.

    Ti consigliamo anche di acquistare una rete motorizzata, utile per sollevarti senza gravare sulla schiena durante l’ultimo trimestre di gravidanza.

    Prendersi cura di se stesse

    Proviamo a trovare una nuova chiave di lettura della gravidanza, utile sia per vivere bene l’attesa che i mesi successivi.

    Che ne diresti di approfittare di questi nove mesi per ripensare alla qualità della tua vita e per gettare le basi di nuove abitudini che ti faranno sentire bella e in forma anche dopo il parto?

    Prenditi cura di te stessa, impara ad ascoltarti e ad assecondare il tuo fisico e le tue sensazioni.

    La vita di coppia

    La gravidanza può mettere a dura prova la coppia perché il pancione che cresce ha il potere di distruggere l’equilibrio presente a favore di un salto nel buio, nell’ignoto.

    Quello che dovete fare è semplicemente non perdere il gusto di capirvi e di elaborare insieme un nuovo modello di coppia.

    Anche il sesso ha bisogno di essere ripensato e plasmato sulla nuova situazione.

    Il consiglio è quello di rispettare i ritmi della donna, adeguarsi al suo nuovo modo di sentire, senza drammi o recriminazioni.

    L’importante è parlare in modo schietto con il proprio partner per cercare una nuova intesa e per non trascurare l’aspetto fisico della relazione.

    E dopo il parto?

    Il bambino è nato, lo stringi tra le braccia.

    Stai per iniziare un nuovo percorso di vita, entusiasmante e ricco di amore, per godere pienamente e sentirti bene, non devi far altro che continuare a seguire i consigli che ti abbiamo dato per vivere una gravidanza serena e in salute.

    Condividi pagina