Indice contenuto
    Add a header to begin generating the table of contents

    Ti è mai capitato di sentire una fitta lancinante lungo la schiena quando sollevi il tuo bambino?

    Non preoccuparti, non sei l’unica, anzi la maggior parte dei genitori ha accusato questo dolore almeno una volta, ma non sempre è opportuno sminuire questo segnale che ci invia il nostro corpo, anzi se si manifesta spesso, è il momento di adottare uno stile di vita diverso per evitare che peggiori. 

    mal di schiena genitori

     

    Non tutti sanno che il mal di schiena può essere provocato non soltanto da traumi legati all’attività lavorativa o allo sport o ad altre patologie, ma può dipendere anche dal continuo stress a cui è sottoposta la colonna vertebrale quando si hanno dei figli piccoli ed è necessario alzarli o tenerli in braccio.

     

    In questo articolo vogliamo illustrarvi come sia importante non sottovalutare il rischio di mal di schiena quando si è genitori e quali pratiche adottare per scongiurare tale patologia.

    Le principali cause del mal di schiena nei genitori

    Il mal di schiena è una patologia molto comune, soprattutto nei neo genitori, che si ritrovano a sollevare un peso di 3-5 kg diverse volte il giorno e può progressivamente peggiorare con la crescita del piccolo.

     

    Il mal di schiena si caratterizza per un dolore sordo e acuto che si presenta quando si solleva o si tiene in braccio il piccolo e nei casi più gravi può essere invece costante e persistente, anche quando non si esercitano pressioni sulla colonna vertebrale.

     

    Il mal di schiena nei genitori non è causato solo dal sollevamento del bambino, ma anche da alcune posture scorrette che si adottano quando si gioca con i figli o si eseguono alcune attività quotidiane con in braccio il neonato.

    Il sollevamento continuo e giornaliero di un neonato o di un bambino di età compresa tra i 3-5 anni può affaticare la colonna vertebrale e compromettere l’elasticità e la forza delle vertebre, provocando dapprima il tradizionale mal di schiena e in seguito patologie più gravi come traumi, dolore cronico, sciatalgia, lombalgia, difetti posturali, artrosi e ernia del disco.

    Prevenire il mal di schiena dei genitori

    Per poter evitare l’insorgere del mal di schiena è necessario adottare alcune pratiche quotidiane o cambiare abitudini e stile di vita, vediamo insieme come fare per non rischiare danni permanenti alla colonna vertebrale.

     

    Praticare sport
    Se siete diventati da poco genitori, sarà sicuramente più complicato sollevare pesi e non provare dolore, i muscoli della schiena non sono stati allenati durante gli ultimi mesi di gravidanza, quindi per poter tenere in braccio il vostro bambino dovrete riprendere l’attività fisica, eseguendo alcuni esercizi mirati al rafforzamento dei muscoli della schiena e delle braccia.

    Potrebbero interessarti questi esercizi da realizzare a casa con una semplice sedia

     

    Se hai avuto un parto cesareo, non sforzarti troppo e non praticare sport troppo pesanti, ma cerca di seguire dei corsi di yoga o di pilates per allungare, distendere e rendere più flessibili i muscoli della schiena.

    Praticare sport non è importante solo per le neo mamme, ma anche per i papà e per i genitori con figli più grandi, visto che la sedentarietà atrofizza i muscoli e rende le articolazioni più fragili, quindi più soggette a traumi e al fastidioso mal di schiena.

    Per evitarlo, i genitori devono eseguire con costanza e impegno degli esercizi mirati al rafforzamento di muscoli della schiena.

     


    Seguire una dieta sana ed equilibrata
    Quando si solleva un bambino o ci si piega per potergli parlare, si eseguono dei movimenti naturali e che non necessitano di particolare sforzo, ma il discorso cambia se si soffre di obesità o si hanno dei chili in eccesso.

    Se soffri di obesità o hai accumulato chili dopo la gravidanza, sarà più difficile eseguire i movimenti sopraindicati senza affaticare la schiena, per questo è importante per la tua salute adottare una dieta sana ed equilibrata abbinata ad un continuo esercizio fisico.

     

    Una dieta ricca e variegata, come quella mediterranea è indicata per i neo genitori che vogliono evitare di prendere peso e tenere in braccio il loro bambino senza dolori alla schiena, così come sono buone pratiche l’astensione dal fumo e dall’alcool, che possono compromettere le funzionalità dell’organismo.

    Per le neo mamme, che hanno difficoltà a perdere i chili presi durante i nove mesi, il nostro consiglio è di contattare un nutrizionista per poter seguire una dieta adatta all’allattamento che non comporti squilibri alimentari.

    Scopri perché è utili parlare con il nutrizionista

     


    Una postura corretta per evitare il mal di schiena
    Il mal di schiena può essere causato non soltanto da problemi di peso o dalla mancanza di attività fisica, ma può essere una conseguenza di una postura scorretta quando si svolgono le principali attività quotidiane.

    Ad esempio, se lavori in ufficio, mantieni una posizione corretta e quando giochi con i tuoi bambini, così come quando sollevi un peso o la busta della spesa opportuno sarà piegarsi seguendo la normale curvatura della colonna vertebrale e non assumere posizioni sorrette e disarticolate.

     

    Uno dei più comuni sintomi di una postura non adeguata è il colpo della strega: una fitta di dolore acuto e lancinante che si può presentare quando sollevi il tuo bambino o cerchi di chinarti per vestirlo o parlargli.

    Per evitare questo dolore acuto che può anche costringerti a letto, cerca di flettere sempre le gambe quando ti pieghi e di evitare movimenti troppo bruschi quando sei in compagnia dei tuoi figli.

     

    I bambini sono soliti emulare gli atteggiamenti dei genitori o dei fratelli più grandi, quindi se non assumi una postura corretta e non ti impegni a svolgere le tue attività quotidiane mantenendo delle posizioni adatte, molto presto tuo figlio potrebbe copiarti e con il tempo soffrire anche di mal di schiena, come sempre il buon esempio è fondamentale durante lo sviluppo.

    Suggerimenti e consigli per i genitori

    Molte ricerche hanno stabilito quanto sia importante per i genitori non sottovalutare i rischi alla schiena che si incorrono quando si solleva o si tiene in braccio il proprio figlio, ecco una serie di consigli utili per evitare l’insorgere di tale dolore.

    Come sollevare e tenere in braccio il bambino

    I neonati e i bambini molto piccoli hanno bisogno del contatto fisico con i genitori per calmarsi, così come è necessario tenerli in braccio quando si allattano, ma questa abitudine quotidiana, se non svolta correttamente, può provocare dolori alla schiena.

     

    Per evitare di affaticare troppo la schiena è necessario sollevare il bambino senza piegarsi troppo in avanti, ma cercando di seguire la curva naturale della colonna vertebrale e poi distribuire il peso su entrambe le braccia, così da non sbilanciare il corpo.

     

    Quando il bambino è addormentato ed è necessario spostarlo, il corpo è inerte e il peso è notevole, per questo fletti le gambe e cerca di non curvare troppo la schiena, inoltre, appoggialo dolcemente al centro del petto e tieni dritta la schiena.

     

    Evita di tenere in braccio il tuo bambino per diverse ore al giorno, ma cerca di farlo solo quando è strettamente necessario, per evitare che il peso sovraccarichi troppo la colonna vertebrale puoi sempre usare delle fasce porta bebè.

     

    Quando tuo figlio si addormenta, evita di tenerlo in braccio mentre siete alzati, ma cercate di sedervi o di adagiarlo nel suo lettino o passeggino.

     

    Ulteriori consigli che possono essere molto utili per le neo mamme:

    • quando allatti ricordati di assumere una posizione comoda ed evita di sederti su divani troppo morbidi;
    • non stringere al petto con troppo vigore il bambino, ma cerca di avvolgerlo con il tuo corpo;
    • evita di spostarlo con movimenti bruschi e repentini;
    • al termine dell’allattamento o quando sta dormendo, adagialo con cura nel suo lettino, senza inarcare troppo la schiena.

     

    Inserisci questa infografica sul tuo sito

    Copia e incolla questo codice:

    
    <div style="clear:both"><a href="https://www.vitaquality.it/mal-di-schiena-genitori/" data-wpel-link="internal"><img src="https://www.vitaquality.it/wp-content/uploads/2019/11/iconografia-come-sollevare-il-tuo-bambino.jpg" alt="Vita Quality" border="0"/></a></div>
    <div> Fonte: <a href="https://www.vitaquality.it" data-wpel-link="internal">Vita Quality</a></div>
    
    

    Evitare movimenti bruschi durante il gioco

    alzare bambino

    Quando i bambini vogliono giocare, desiderano essere sollevati, lanciati in aria o in ogni caso vogliono averti vicino, quindi sarà necessario piegarvi per arrivare alla loro altezza o fare dei movimenti che comportano una curvatura continua della schiena.

    Durante il gioco è preferibile sedersi su una superficie morbida, così da non doverti alzare e piegare in continuazione.

     

    Nel caso in cui vuoi fare le piroette con tuo figlio o lanciarlo in aria per farlo divertire, cerca di evitare dei movimenti bruschi e repentini, ma asseconda i movimenti del tuo corpo e ricordati sempre di distribuire il peso flettendo entrambe le gambe.

    Pratiche quotidiane utili per evitare il mal di schiena

    bambino in braccioLa ripetizione di comportamenti sbagliati può portare ad un peggioramento dei dolori muscolari, per questo è importante adottare delle posture corrette e prendersi cura del proprio corpo anche quando si è in compagnia dei bambini.

    I momenti di gioco possono essere pericolosi per il tuo mal di schiena, ma anche attività quotidiane meno impegnative possono nascondere delle insidie.

     

    Ad esempio, quando sollevi il bambino per inserirlo nel seggiolone, cerca di prenderlo con entrambe le braccia e di non curvare troppo la schiena e appoggialo delicatamente con un movimento fluido e uniforme.

     

    Molti genitori, soprattutto quando si fa la spesa o lo shopping, per evitare che il bambino si allontani, caricano le buste e di conseguenza il peso solo su un braccio, in questo modo si provoca uno sbilanciamento della colonna vertebrale che con il tempo può aggravarsi in mal di schiena e sciatalgia.

    Per evitare di trasportare le buste con una sola mano, puoi parcheggiare nei pressi del negozio o riporre la spesa in un carrello, in questo modo controllerai il tuo bambino ed eviterai scompensi muscolari.

     

    Se il bambino deve entrare in auto e devi posizionarlo sul seggiolino, adagialo con delicatezza ed evita di rimanere all’esterno, ma appoggia un piede sulla parte bassa della macchina, in questo modo il peso sarà ben distribuito.

    Come comportarsi con i bambini più grandi

    Con il progredire degli anni, il bambino aumenta il proprio peso, quindi se non sei allenata, è sempre consigliabile evitare di prenderlo in braccio, ma cercare di usare seggiolini per il trasporto, altrimenti il peso eccessivo potrebbe provocarti il classico colpo di strega.

     

    I bambini, quando iniziano a crescere, non hanno bisogno di essere tenuti in braccio per diverse ore, quindi fallo solo se necessario e cerca di far capire al bambino che è troppo grande per essere sollevato, altrimenti percepiranno questo comportamento come una mancanza di affetto o come un sentimento di avversione nei loro confronti.

     

    Se tuo figlio ha iniziato a praticare uno sport e vuoi trascorrere del tempo con lui, cerca di evitare sforzi fisici eccessivi se non sei in forma o non svolgi nessuna attività sportiva. Invece di sforzare la schiena e i muscoli durante il gioco con il tuo bambino è consigliabile iscriverlo ad un corso sportivo e nel frattempo iniziare un’attività sportiva per rimetterti in forma.

     

    Se il tuo bambino frequenta già la scuola, aiutarlo a trasportare uno zaino troppo pesante potrebbe contribuire ad aggravare il tuo mal di schiena, invece è sempre consigliabile acquistare degli zaini dotati di rotelle o degli appositi trolley, così da evitare posture scorrette anche per il bambino.

    Potrebbe interessarti: La postura corretta a scuola

     

    L’ultimo consiglio che vogliamo suggerirti di adottare non riguarda specificatamente il tuo mal di schiena, ma come potrebbe diventare, in futuro, un problema per i tuoi bambini.

    Il mal di schiena è una patologia molto invalidante, che provoca dolore continuo e incapacità nello svolgere le consuete attività quotidiane, quindi potrebbe determinare anche un progressivo allontanamento dai tuoi bambini e creare tensione all’interno del nucleo familiare, per questo ti suggeriamo di adottare tutti i suggerimenti che ti abbiamo indicato, così da evitare, oltre al mal di schiena, anche spiacevoli dissidi.

    Condividi pagina